TUTTO BENE LA SITUAZIONE TICINESE?

0
10
situazione ticinese
situazione ticinese

TUTTO BENE LA SITUAZIONE TICINESE? SEMBRA PROPRIO DI NO… ANZI, IL DISASTRO É ANNUNCIATO. MA PER CERTE “AREE” VA BENE COSÍ!

Scusate per la parafrasi di un famoso romanzo di Remarque, ma sembrava proprio adatto alla riflessione di oggi.

In questi giorni si sono alternate notizie di tutti i generi e, forse, sarebbe opportuno fare un punto della situazione e riflettere…

– GIOVANI
Fra il progetto “La scuola che verrà” e l’aumento dei casi di giovani in Assistenza il quadro generale che si è delineato non è, certamente, il più tranquillizzante possibile. Troppo spesso i nostri giovani finiscono in assistenza o sono costretti ad emigrare sia oltre Gottardo sia all’Estero; e per fortuna che i genitori, in molti casi, hanno ancora la possibilità di tenerne ancora tanti sotto le proprie ali. Aggiungiamo il fatto che per tanti giovani che vorrebbero iniziare un percorso di apprendistato i posti non ci sono, o meglio, ci sarebbero ma vengono richiesti quando il periodo scolastico è già iniziato…

– LE AZIENDE E LA FISCALITÁ
Sempre più spesso si legge di Aziende che usano i trucchi migliori per scavalcare bellamente i, pochi, regolamenti al fine di poter assumere frontalieri. Uno di questi trucchi è proprio quello di richiedere apprendisti nei periodi iniziali della scuola ed utilizzare la conseguente “mancanza” di risposte per assumere frontalieri allo stesso costo. Pochi giorni fa in alcuni articoli si faceva menzione che, per molte aziende, gli apprendisti sono un peso… Già bisogna formali, insegnare loro come funziona l’azienda ed il lavoro… Perchè questo spreco di energie quando si può prendere un frontaliero allo stesso costo? Tantopiù che il frontaliero non sta via per più della metà del tempo a scuola… É veramente triste dover ascoltare dichiarazioni dell’Associazione degli Industriali dove si asserisce che “lo stipendio è la contropartita di una prestazione di lavoro, ma non serve a pagare le bollette”… Chissà dove vivono queste persone…

– LE ISTITUZIONI
Con i casi venuti alla luce negli ultimi tempi – Rimborsi e Pensioni ai Consiglieri di Stato – certo la classe politica ticinese non offre di se un gran bel profilo… In aggiunta, a contribuire alla, definiamola così, CADUTA DI STILE contribuiscono: la nuova legge fiscale in votazione questo weekend, progetti “particolari” come La Scuola che Verrà – che di consensi ne ha ricevuti ben pochi -, l’assecondare pedissequamente le prese di posizione di Berna che scarta le tematiche ticinesi bollandole come non prioritarie, la scarsa attenzione verso il mondo del lavoro dei TicinoResidenTI.

Ma non è finita qui… Bisogna tenere in considerazione i dati FALSATI che arrivano da statistiche parziali utili solo per tenere calmi gli animi ed evitare alzate di scudi: le statistiche della SECO non parlano mai di Assistenza, di rinuncia a trovare un posto di lavoro, di persone che aprono la loro piccola attività, sopravvivendo… Evitano di dare questi dati, altrimenti ne verrebbe fuori che, per i TicinoResidenTI la situazione è vicina al collasso…

Dopo questo “riassuntino” veloce e stringato – ci sarebbe molto di più da dire sulla situazione ticinese soprattutto riguardo la nuova fiscalità che premierebbe le aziende senza chiedere nulla in cambio – vi sembra che in Ticino sia tutto a posto?

Vi sembra che la tanto sbandierata in passato “pace sociale” venga rispettata da entrambe le parti?

Questa è la situazione Ticinese nella vita reale e sinceramente sembra che qualcuno se ne approfitti un po’ troppo infischiandosene delle conseguenze…

#TicinoResidenTI #riformafiscale #apprendistato #frontalieri#disoccupazione #assistenza

Francesco Crescimanno – Redazione TicinoResidenTI

P.S. Leggi i nuovi articoli anche sulla nostra pagina Facebook , partecipa alle discussioni e vota i nuovi sondaggi nel nostro gruppo Facebook ,  questa è casa tua.

Pubblicità