RIFORMA SCOLASTICA : BOCCIATA DAL 56,7% DEI VOTANTI

0
144
riforma scolastica scuola che verra
riforma scolastica scuola che verra Bertoli

Governo deluso per la sonora sconfitta al progetto sulla riforma scolastica; il 56,7% dei cittadini ha infatti negato il credito per la sperimentazione.

La partecipazione è stata molto bassa attestandosi ad un 40% degli aventi diritto; sono passati i punti sulle piste ciclabili, respinte tutte le altre iniziative agricole.

Il referendum

Il referendum promosso contro la decisione del Gran Consiglio di dare il via libera alla sperimentazione, era riuscito con la raccolta di 9.414 firme; la sperimentazione sarebbe invece dovuta partire già dal settembre 2019 in sette sedi scolastiche tra Cantonali e Comunali.

Posizioni contrastanti 

Mentre i promotori del referendum hanno sempre parlato di “metodo scolastico fallito all’estero e non previsto in nessuno degli altri cantoni svizzeri” il Cantone è sempre stato a favore parlando di rafforzamento delle “buone pratiche” e dell’introduzione di innovazione; la reazione al voto non si è fatta attendere da parte del Governo che ha dichiarato: “Questa decisione comporta l’impossibilità di sperimentare il progetto “La scuola che verrà”». E il Consiglio di Stato sottolinea che “accoglie con rammarico il risultato della votazione odierna, che impedisce di dare una dimensione pratica alla riflessione sul futuro del sistema educativo ticinese”.

In ambito politico Lega dei Ticinesi, UDC e la Destra, promotori del referendum, gioiscono con soddisfazione davanti al voto mentre il PRL dichiara che “È venuto a mancare il sostegno popolare, c’era da aspettarselo». Il PS si limita invece ad osservare che il voto di oggi “obbliga l’insieme dell’arco politico a ripensare una riforma volta a migliorare la scuola pubblica ticinese”.

I Verdi osservano che “L’impressione è che la campagna elettorale su questo tema sia stata abilmente trasformata in un referendum sul consigliere di Stato a capo del dossier, evitando di discutere seriamente di visioni che avrebbero potuto portare benefici alle future generazioni e di conseguenza alla nostra società”.

Dal canto suo il Partito Comunista parla senza mezzi termini di “sconfitta pesante” mentre MPS preferisce osservare il risultato di oggi alle urne come una “sconfitta annunciata per il Decs”.

E voi TicinoResidenTI cosa ne pensate di questo risultato?

Stefano Introzzi – Redazione TicinoResidenTI

#lascuolacheverra #risultativotazionescuola #bertoli #riformascolastica #sperimentazionescuola #TicinoResidenTI

p.s. venite a trovarci anche sul sito principale www.ticinoresidenti.ch e seguiteci anche sul profilo instagram https://www.instagram.com/ticinoresidenti/, siete i benvenuti

P.S. Leggi i nuovi articoli anche sulla nostra pagina Facebook , partecipa alle discussioni e vota i nuovi sondaggi nel nostro gruppo Facebook ,  questa è casa tua.