RIFLESSIONE SOCIAL: Benvenuti nel XXI secolo

0
42
Benvenuti nel XXI secolo

Una riflessione “Social” postata su Facebook

Era difficile non essere colpito e volerla poi leggerla più volte questa riflessione che ho notato da un post di Daniele e che è diventata virale.

La proponiamo così com’è e lasciamo a voi TicinoResidenTI lo spazio per le vostre riflessioni.

“BENVENUTI NEL XXI SECOLO”

Dove il sesso è gratuito e l’amore è costoso. Dove perdere un telefono è più doloroso che perdere la verginità.

Dove la modernizzazione significa nudità, dove se non bevi / fumi sei fuori moda, dove i bambini flirtano e passano commenti negativi ad altre ragazze. Dove se non imbrogli il tuo partner è perché non sei intelligente. Dove i bagni sono diventati studi fotografici. Dove i templi diventano punti di incontri.

Dove adorare Dio è difficile. Dove le bugie diventano realtà. Dove le donne temono una gravidanza più del hiv.

Dove la consegna della pizza è più veloce di una richiesta d’aiuto. Dove le persone diventano tossiche quando ti dicono le tue verità o quando resistono al cambiamento.

Dove prospettive e abbigliamento decidono il valore di una persona.

Dove il denaro è più importante della famiglia e degli amici. Dove i bambini sono pronti a lasciare le loro famiglie per il loro amore del momento. Dove i ragazzi hanno paura del matrimonio ma amano fare sesso.

Dove l’amore è un gioco.

Dove la vita di un feto o di un embrione è senza valore, ma per proteggere una tartaruga fanno delle marce, dove i cani vengono trattati come persone e persone come cani. Chi gioca con la mente ottiene sempre la felicità e chi gioca con il cuore si fa sempre male.
Modernità, amore, educazione liquida…

Pietro Righetti – Redazione TicinoResidenTI

#TicinoResidenTI #pietrorighetti  #riflessioni #ventunesimosecolo  #scelte #social

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook TicinoResidenTI e iscriviti nel gruppo TicinoRsidenTI; siamo la tua voce, questa è casa tua.

Partecipa al consiglio cantonale e regionale di TicinoResidenTI

Pubblicità