RESA SENZA CONDIZIONI? Voci allarmanti da Berna dopo il NO all’autodeterminazione…

1
518
RESA SENZA CONDIZIONI
RESA SENZA CONDIZIONI: il CF cede all'UE?

RESA SENZA CONDIZIONI? Dalle voci che circolano sembra che sia stato proposto di accettare le imposizioni UE per la firma dell’accordo quadro…

Resa senza condizioni? Sembrerebbe proprio così, visto che il Consigliere Federale ticinese Cassis avrebbe proposto di subire il ricatto della UE riguardo le misure di accompagnamento, ovvero di risurle drasticamente.

Parrebbe, infatti, che sia circolata una bozza di risposta alla perentoria proposta della UE e che quanto riportato nella risposta da parte di Berna sia di accettare la riduzione di tutte le misure di accompagnamento.

Quindi, meno giorni di segnalazione per poter entrare come azienda in Svizzera a lavorare e libera circolazione senza freni…

L’establishment ci sta facendo entrare nella UE dalla porta di servizio? Perché?

I risvolti di tali situazioni sono tutti volti a far entrare la Svizzera nella UE dal buco della serratura. Sono tutti passi ben calibrati affinchè, fra qualche tempo, qualcuno possa dire “abbiamo stretto talmente tanti accordi – che ci vincolano – che siamo già UE, tantovale accettare formalmente”…

Vi sembro Cassandra? Beh, ammetto che mi ci sento proprio, ultimamente, nei panni della vate che prediceva catastrofi a Troia… Ma, perdonatemi, non riesco a vedere segnali positivi…

Quanto fatto dall’establishment, negli anni dopo i ripetuti rifiuti del popolo ad entrare nella UE, è stato di spezzettare tutte le posizioni singole ed introdurle una alla volta, in modo che il popolo non si accorgesse di quanto stesse accadendo.

Accordo dopo accordo, ripetendo che la Svizzera avrebbe perso la faccia a non ratificare u acordi oramai già presi… Il Parlamento approvando patti ed accordi che andavano contro la volontà popolare di rimanere indipendenti…

Ed ora, dopo la bocciatura della prevalenza della Costituzione Svizzera rispetto al “diritto internazionale”, iniziano a girare queste voci… Nessuna ulteriore protezione casalinga… Destinati al macello!

Cosa accadrà senza misure di accompagnamento?

Da buona Cassandra, non vedo niente di positivo. Cancellare queste misure di accompagnamento della “libera circolazione” vuol dire capitolare di fronte all’UE, vuol dire aprire definitivamente il mercato al gioco al ribasso.

Si, avete capito bene, gioco al ribasso: fra i commercianti cercherà di sopravvivere quello che offrirà il prezzo più basso, ma non avrà più “paracadute”. Alla prima difficoltà sarà costretto a chiudere…

Fra i lavoratori, il “mercato” scatenerà, più che ora, il gioco al ribasso di chi si proporrà al costo minore, invogliando le aziende a lasciare a casa i lavoratori residenti a favore dei frontalieri, ricattabili ed a prezzi molto più bassi.

Testimonianza ne sono gli  articoli visti in questi giorni sulle nostre testate riportanti casi di “a casa i residenti – benvenuti frontalieri – due per uno”. Testimonianza ne sono lo spuntare di aziende di collocamento riservate ai frontalieri…

Perdonatemi, ma mi sento molto Cassandra… E vedo sempre più ticinesi andarsene per sempre dal Ticino…

p.s. venite a trovarci anche sul sito principale www.ticinoresidenti.ch e seguiteci anche sul profilo instagram https://www.instagram.com/ticinoresidenti/, siete i benvenuti

P.S. Leggi i nuovi articoli anche sulla nostra pagina Facebook , partecipa alle discussioni e vota i nuovi sondaggi nel nostro gruppo Facebook ,  questa è casa tua.