REPUBBLICA FAKE NEWS: attacco ai TicinoResidenTI sulla base di fake news. Razzismo al contrario?

0
230
REPUBBLICA FAKE NEWS
REPUBBLICA FAKE NEWS: Razzismo al contrario?

REPUBBLICA FAKE NEWS. I giornali italiani partono all’attacco basandosi su fake news. Anche loro incitano all’odio?

Repubblica fake news, certo. Pur di vendere copie dei giornali in Italia, ma soprattutto nelle zone di confine, giornali e forze politiche sparano a zero con accuse assolutamente infondate.

Parliamo non solo di testate giornalistiche – cartacee – della zona di confine, ma, anche, di una grande testata, quale Repubblica. Fake news, per alimentare il nervosismo e l’odio fra i TicinoResidenTI ed i frontalieri.

La disinformazione italiana la fa da padrona… Non capiscono o fanno orecchie da mercante?

Qual è, in effetti, la fake new incriminata? Ieri è partita una “campagna” durissima contro i TicinoResidenTI, basata su illazioni ingiustificate, perché al Congresso UDC di Losone hanno intravisto uno scatolone con dei volantini fra i quali quelli della sciagurata campagna “Bala i ratt”.

Riparte la campagna? Dalle nostre informazioni non è così… Quindi, possiamo parlare anche di REPUBBLICA FAKE NEWS e di razzismo?

Ebbene si, abbiamo contattato esponenti Ticinesi dell’UDC, i quali ci hanno confermato che non pensano assolutamente a rispolverare la campagna contro i Frontalieri.

É vero, quella campagna è stata un vero e proprio boomerang che infastidito, anche, molti TicinoResidenTI, che non hanno alcun motivo di “odio” verso i frontalieri.

Tuttavia, su quali basi i giornali ci attaccano? Su vere proprie illazioni. Nessuno al Congresso UDC si è minimamente sognato di parlare di quella campagna…

Personalmente, spero solo che queste fake news non siano partirìte da esponenti politici della sinistra. Sarebbe davvero tristissimo e mi farebbe arrabbiare. Gli atteggiamenti della sinistra, Svizzera ed Europea, hanno portato proprio ad un allontanamento degli elettori…

Ma non solo i giornali, anche i politici…

Ebbene si, non solo Repubblica fake news, ma, anche politic fake news. Anche il deputato varesino del M5S ha ripreso la notizia, parlando di campagne razziste da parte di Lega dei Ticinesi e di UDC.

Farebbe bene, l’Onorevole Nicolò Invidia portavoce del M5S, ad informarsi bene ed a chiedere prima di aprire bocca ed accusare.

Indecenza? Campagna di odio? No di certo.

Si, sicuramente, ci sono molti problemi con i frontalieri. Traffico smisurato sulle strade, dumping salariale e di posti di lavoro…

l’Onorevole Invidia abita a Maccagno, ma, al contrario di quanto asserisce, non conosce affatto bene la situazione. Proprio per niente…

Venga pure su mezzi pubblici e treni a sentire i frontalieri che sparlano dei Ticinesi. “Ah, questi Svizzeri di merda…”, “Non capiscono un ca…”, “Non hanno voglia di fare niente! Sono dei mantenuti!”… Queste ed altre piacevoli allocuzioni sono all’ordine del giorno.

Doppia imposizione? Certo!

Certo che si voleva la doppia imposizione. Fare il demagogo buttando fango addosso agli altri è facile, ma perchè i ticinesi volevano la doppia imposizione? I frontalieri, in Ticino hanno la tassazione alla fonte, ma con percentuali irrisorie rispetto ai connazionali che lavorano in Italia…

La percentuale normale è poco oltre il 10%, ma, poi, ci sono le deduzioni per i figli, se sei sposato…

La doppia imposizione sarebbe servita ad evitare dumping salariale! Perchè i “disperati” non sarebbero arrivati al Ticino.

Soprattutto non siamo fannulloni!

Questo è quello che fa più male: che per loro siamo fannulloni, adagiati sugli aiuti del welfare…

NON É VERO! NON É ASSOLUTAMENTE VERO! E siamo pronti a gridarlo ai 4 venti…

Io sono arrabbiato, e voi?

p.s. venite a trovarci anche sul sito principale www.ticinoresidenti.ch e seguiteci anche sul profilo instagram https://www.instagram.com/ticinoresidenti/, siete i benvenuti

P.S. Leggi i nuovi articoli anche sulla nostra pagina Facebook , partecipa alle discussioni e vota i nuovi sondaggi nel nostro gruppo Facebook ,  questa è casa tua.