PS Ticino: Mirko d’Urso in … “ma un minimo di coerenza no?”

0
298
PS Ticino :
PS Ticino : "ma un minimo di coerenza no?"

Mirko D’Urso, candidato PS al Gran Consiglio

Davvero curiosa e illuminante questa riflessione apparsa sul profilo di Mirko d’Urso, candidato PS al Gran Consiglio: “Sarei curioso di sapere quanti dei 65000 frontalieri che giornalmente vengono in Ticino, condividono l’operato del governo italiano in materia di gestione dei migranti. La battaglia di Salvini and co. è, a quanto dicono loro, soprattutto contro i migranti economici. Ca@@o la maggior parte (non tutti) dei frontalieri sono a loro volta “migranti” economici. Cercano lavoro in Svizzera solo perché desiderano una vita migliore, una vita più agiata per loro e per la loro famiglia. Non di certo perché sono minacciati o perché vivono in un paese dove c’è la guerra. Non solo. Il 95% del loro stipendio lo spendono in Italia e non in Svizzera. La loro imposta alla fonte è bassissima, al massimo raggiunge il 10% e parte di queste tasse vengono addirittura riversate allo stato italiano. Quindi a questi qui mi verrebbe da chiedere… ma un minimo di coerenza no?

Vero, opinione discutibile e magari anche opinabile ma sicuramente in linea con i tempi e la campagna elettorale in corso.

PS e protezione ai residenti?

  • Dal sito PS, Ghisletta: “in caso di una nuova chiamata alle urne sugli accordi bilaterali è indispensabile che entrino in vigore garanzie necessarie per i lavoratori, che permettano di gestire il mercato del lavoro a favore dei lavoratori che vivono in Svizzera.”

Bene ma, “a favore dei lavoratori che VIVONO in Svizzera” non significa RESIDENTI?

  • 15.12.2018, Sergio Roic, Marco Jermini e Raoul Ghisletta presentano ricorso al consiglio di Stato contro la revisione del ROD di Lugano e in particolare si oppongono all’art. 15a ROD e cioè quello che prevede che “nelle assunzioni a titolo di nomina e di incarico, in presenza di candidati con requisiti equivalenti è data la precedenza a quelli di cittadinanza svizzera, ai domiciliati con permesso C e ai dimoranti con permesso B“.

Bene ma, “quelli di cittadinanza svizzera, ai domiciliati con permesso C e ai dimoranti con permesso B” non significa RESIDENTI?

PS, frontalieri e accordi fiscali

  • Bertoli, in occasione della cancellazione dell’obbligo di presentazione del casellario giudiziario: “Ricordiamo che questo accordo fiscale serve in particolare ai ticinesi in qualità di misura anti-dumping diretta, visto che parifica la fiscalità dei frontalieri con quella dei lavoratori impiegati in Italia”.

Bene ma “ai ticinesi” non significa Residenti?

Bene ma “inopportuna” per chi? Frontalieri o Residenti?

Potremmo andare avanti con altri esempi “Quindi a questi qui ci verrebbe da chiedere…ma un minimo di coerenza no?

Stefano Introzzi – Redazione TicinoResidenTI

#TicinoResidenTI #ticinesi  #mirkodurso #accordifiscali #frontalieri #sirica #unia   

Foto: fonte Google

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook TicinoResidenTI e iscriviti gratuitamente nel gruppo TicinoResidenTI ; siamo la tua voce, questa è casa tua.