PISTA DI PATTINAGGIO A LOCARNO: solo per ricchi?

0
944
Locarno on Ice: solo per i più abbienti?
Locarno on Ice: solo per i più abbienti?

Divertimento per tutti o solo per alcuni?

Con l’occasione delle ultime festività in molti non si sono potuti permettere di viaggiare verso mete esotiche o rinomate stazioni sciistiche ed hanno preferito (o dovuto) passare le vacanze a casa.

Il nostro territorio offre diverse attrazioni organizzate in particolare nelle cittadine di Lugano, Bellinzona e Locarno e proprio da quest’ultima ci arrivano diverse segnalazioni e lamentele riguardo la pista di pattinaggio che quest’anno presenterebbe un organizzazione non consona e allineata agli anni precedenti oltretutto con dei prezzi più alti.

Le lamentele dei residenti

Tra gli sfoghi registrati nel nostro gruppo, il seguente ci ha colpito maggiormente per i dettagli contenuti (nome conosciuto alla redazione): “Il 01.01.2019 mi sono recato con la mia famiglia alla pista di pattinaggio in Piazza Grande a Locarno per passare, dato il bel tempo, una giornata in allegria in famiglia con nostro figlio di 4 anni. Appena arrivati abbiamo notato che i prezzi erano aumentati, e oltre al costo del noleggio dei pattini chiunque accedeva alla pista pagava l’ingresso indipendente se pattinava o se come nel nostro caso seguiva il piccolino senza pattini. Inoltre il tutore per i piccoli che l’anno precedente era gratuito quest’anno ha un costo di noleggio. Altro cambiamento rispetto all’anno scorso per i piccolini che non sapevano ancora pattinare c’erano a disposizione i pattini con doppia lama, mentre quest’anno neanche l’ombra, unicamente pattini a lama singola!! Premetto che non c’è nulla di sbagliato far pagare l’accesso se si usufruisce della struttura pattinando, ci mancherebbe, ma che il genitore che accompagna un piccolino alle prime armi affiancandolo a piedi per sorreggerlo debba pagare mi sembra troppo. La manifestazione in ogni caso era sponsorizzata da Coop, Banca Raiffeisen, Socar, SES (Società elettrica Sopracenerina), Assicurazione Zurigo, Belotti Sport (che da quanto ho capito se non erro fornisce anche i pattini), costoro non potevano contribuire anche nel mantenere i prezzi accessibili anche alle economie domestiche meno abbienti??”

Vicini ai residenti?

Obbiettivamente e al di là di lamentele di questo tipo dobbiamo anche gratificare Locarno per una manifestazione che tutti gli anni porta più di 150.000 persone a conoscere la meravigliosa città nei suoi mille colori e sfumature che, soprattutto la sera, regalano atmosfere romantiche immerse nelle tantissime luci e profumi di cui Piazza Grande è contornata.

Magari chiediamo una maggiore sensibilizzazione verso le fasce più deboli della popolazione con sconti particolari e aiuti mirati; anche chi è meno abbiente ha diritto a queste emozioni con la famiglia e i propri figli.

In questo senso, un plauso da parte di TicinoResidenTI per l’istituzione della tessera di favore per i domiciliati a Locarno.

Stefano Introzzi – Redazione TicinoResidenTI

#TicinoResidenTI #ticinesi  #2019 #locarnoonice #locarno #pistadelghiaccio #villaggiodinatale

Foto: fonte Google

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook TicinoResidenTI e iscriviti gratuitamente nel gruppo TicinoResidenTI ; siamo la tua voce, questa è casa tua.

Pubblicità