PENSIONI: Le condizioni del secondo pilastro a fine 2018 descritte dalla Commissione di Alta Vigilanza

0
41
Andamenti e Rendimenti

2018 a tinte rosse

Quello per il 2018 è il settimo rilevamento sulla situazione finanziaria. A fronte di rendimenti degli investimenti in media negativi nel 2018, la situazione finanziaria della maggior parte delle casse pensioni è sensibilmente peggiorata.

Risultato delle istituzioni di previdenza per il 2018

È stato -2.8% (nel 2017 era stato del +7.7%) il rendimento medio netto del patrimonio depositato nel secondo pilastro e amministrato dalle istituzioni di previdenza SENZA garanzia da parte dello Stato.

-2.6% (nel 2017 era stato del +8.2%) invece il rendimento medio netto del patrimonio depositato nel secondo pilastro e amministrato dalle istituzioni di previdenza CON garanzia da parte dello Stato.

I rendimenti negativi ottenuti dalla maggior parte delle istituzioni di previdenza hanno portato di conseguenza a una diminuzione del grado di copertura (che sono individuali) che sono passati

dal 112.2% di fine 2017 al 106.4% di fine 2018 per le istituzioni di previdenza SENZA garanzia da parte dello Stato

dal 82.6% di fine 2017 al 77.7% di fine 2018 per le istituzioni di previdenza CON garanzia da parte dello Stato

Quindi però

L’86% delle istituzioni di previdenza SENZA garanzia da parte dello Stato hanno un grado di copertura di almeno il 100% o superiore, mentre logicamente il rimanente 14% sono scoperte e quindi in stato di risanamento.

Solo il 6% delle istituzioni di previdenza CON garanzia da parte dello Stato hanno un grado di copertura di almeno il 100%, ma in questo caso le misure di risanamento sono più a lungo termine e la copertura da parte dell’ente pubblico significa che è sostenuto da noi cittadini.

Ad esempio l’istituto di Previdenza del Cantone Ticino (cassa pensione dei dipendenti dell’amministrazione Cantonale) nel 2017 aveva un grado di copertura del 66% e significa che ogni franco versato, vale immediatamente 66 centesimi e i rimanenti 34 centesimi dovranno essere coperti dai cittadini residenti in Cantone Ticino. Lo Stato sta coprendo appunto con versamenti annui la voragine di 700 milioni.

Ma il peggio è …..

I tassi d’interesse garantiti troppo elevati nelle aliquote di conversione continuano a rappresentare un notevole rischio finanziario nel 2° pilastro.

Cos’è la Commissione di Alta Vigilanza della Previdenza Professionale CAV PP

La Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale (CAV PP) è una commissione decisionale indipendente, le cui attività sono interamente finanziate per mezzo di tasse ed emolumenti.

La vigilanza diretta sugli istituti di previdenza compete a otto autorità di vigilanza cantonali e regionali del luogo in cui i singoli istituti hanno sede.

L’alta vigilanza su tali autorità è esercitata dalla CAV PP, un organo indipendente dall’Amministrazione federale centrale e non vincolato dalle istruzioni del Parlamento e del Consiglio federale. La CAV PP esercita anche la vigilanza diretta sulle fondazioni d’investimento nonché sul fondo di garanzia e sull’istituto collettore.

È inoltre competente per l’abilitazione dei periti in materia di previdenza professionale e degli amministratori patrimoniali nella previdenza professionale.

Pietro Righetti – Redazione TicinoResidenTI

#TicinoResidenTI #pietrorighetti  #pensioni #investimenti  #secondopilastro #sicurezzasociale

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook TicinoResidenTI e iscriviti nel gruppo TicinoRsidenTI; siamo la tua voce, questa è casa tua.

Partecipa al consiglio cantonale e regionale di TicinoResidenTI