MERCATO DEL LAVORO – Effetto sostituzione, agli Stati non decidono!

0
179
TICINO - Mellace non è l'unico, gli over 50 cacciati sono molti
TICINO - Mellace non è l'unico, gli over 50 cacciati sono molti
- Pubblicità -

Non si può licenziare per assumere qualcuno pagato meno

“Dichiarare abusiva una disdetta da parte del datore di lavoro se è data con l’obiettivo di sostituire il dipendente licenziato con un altro lavoratore che, a pari qualifiche, viene rimunerato con un salario inferiore“: in poche parole, rendere complicato se non impossibile licenziare un residente per assumere un frontaliere a salario inferiore.

- Candidati Federali 2019 -

Ma agli Stati prendono tempo!

Era ciò che veniva richiesto da alcuni granconsiglieri ticinesi al Parlamento Federale, dato che nel nostro Cantone l’assunzione di personale da Oltre Confine, pagato decisamente meno, è all’ordine del giorno, checché ne dica la SECO.

Cosa ha risposto il Consiglio degli Stati? Che prenderà una decisione, ma che prima vuole analizzare il mercato del lavoro ticinese. Il che, se non facesse perder tempo nell’applicazione di norme a protezione dei residenti, farebbe ridere. Quanto bisogna ancora capire? Non basta la disastrosa situazione del nostro mercato del lavoro?

Il Ticino è ignorato a Berna

A pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca e qui pare di vedere per l’ennesima volta il distacco con cui Berna considera il Ticino. Come è possibile che non sappiano che i frontalieri sostituiscono i ticinesi, richiedendo paghe inferiori, e rendendo difficilissimo rientrare nel mondo del lavoro? O non vogliono vedere, o non considerano minimamente il Ticino. E non si sa cosa sia peggio.

Laura Valdene – Redazione TicinoResidenTI

Fonte foto : google

#ConsigliodegliStati #effettosostituzione #frontalieri #mercatodellavoro #SECO #lauravaldene

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook  TicinoResidenTI e iscriviti gratuitamente nel gruppo TicinoResidenTI; siamo la tua voce, questa è casa tua.
- Pubblicità -