LAVORO – Un imprenditore preoccupato. Per fortuna!

0
356
LAVORO - Un imprenditore preoccupato. Per fortuna!
LAVORO - Un imprenditore preoccupato. Per fortuna!

Moor e i problemi

Per fortuna, non tutti gli imprenditori lanciano provocazioni ai residenti. C’è chi sa che la situazione del mercato del lavoro è grave, molto critica. Michele Moor, in una sua riflessione, parla di frontalieri, di disoccupati, di sottoccupati, di persone in assistenza, ed è preoccupato. Non come Artioli, che si era attirato una valanga di critiche!

I dati ILO fanno paura

Il numero di frontalieri è da record. Quello delle persone in assistenza anche. I sottoccupati sono i più numerosi d’Europa. I working poor sono un numero preoccupante, ovvero ci sono molti individui che pur lavorando rischiano di essere poveri.

“L’Indicatore dell’Ufficio internazionale del lavoro, ovvero quello utilizzato a livello internazionale per determinare il numero di senza lavoro, ci parla infatti di un tasso di disoccupati del 6,1%. Più elevato di quello della Lombardia, prosegue Moor: ovvero, arrivano ogni giorno più di 60mila frontalieri, ma di là son quasi messi meglio!

Almeno se ne rende conto

“Non è normale che a migliaia di giovani svizzeri desiderosi di diventare medici s’imponga il numerus clausus e poi vengano assunti migliaia di dottori italiani, germanici e francesi perché la formazione elvetica costa troppo, prosegue. Cosa fare? Ogni soluzione è buona. Trovare quelle reali non è facile, anche se lo stop alla libera circolazione aiuterebbe. Ma quanto meno lui se ne rende conto

Seguiteci, siamo la vostra voce e questa è casa vostra!

Laura Valdene – Redazione TicinoResidenTi

Fonte foto : Google

#TicinoResidenTI #lauravaldene #Michele Moor

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook TicinoResidenTI e iscriviti gratuitamente nel gruppo TicinoResidenTI; siamo la tua voce, questa è casa tua