GRIGIONI – Qualcuno nell’amministrazione collaborava con appaltopoli?

0
399
GRIGIONI - Qualcuno nell'amministrazione collaborava con appaltopoli?
GRIGIONI - Qualcuno nell'amministrazione collaborava con appaltopoli?
- Pubblicità -

Appaltopoli in Grigioni

È stato definito il caso appaltopoli più grave in Svizzera, ha coinvolto una quarantina di aziende oltre a studi di ingegnerua. In Grigioni, c’erano degli accordi ben precisi per spartirsi, in modo da guadagnarci tutto e tagliare fuori la concorrenza, gli appalti pubblici. Ore le autorità vogliono vederci chiaro.

- Candidati Federali 2019 -

La CPI e il ruolo dell’amministrazione

È stata istituita una Commissione Parlamentare d’inchiesta che coinvolge cinque persone, le quali si sono riunite da giugno 2018 46 volte, interrogando persone per un’ottantina di ore. Il Governo aveva messo loro a disposizione 600mila franchi, ora ne chiedono altri 350mila.

L’intento primo è accertare se membri dell’esecutivo e dell’amministrazione abbiano svolto correttamente il loro lavoro in merito all’attribuzione degli appalti: qualcuno è stato corrotto? Qualcuno era coinvolto con le aziende, oppure sono state loro a mettersi d’accordo “ingannando” di fatto l’amministrazione cantonale?

Il Cantone ha dato un giro di vite

Il Canton Grigioni, scottato da quanto emerso, ha imposto maggior trasparenza: un’impresa dovrà fornire informazioni riguardo ai propri accordi conclusi nel quadro di appalti pubblici del Cantone e riguardo allo stato delle procedure della COMCO nelle quali è coinvolta e dimostrare di non aver stretto accordi anti concorrenza. E in Ticino, che succede?

Laura Valdene – Redazione TicinoResidenTI

Fonte foto : google

#appaltopoli #Grigioni #CPI #amministrazione #COMCO #lauravaldene

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook  TicinoResidenTI e iscriviti gratuitamente nel gruppo TicinoResidenTI; siamo la tua voce, questa è casa tua.
- Pubblicità -