GIOVANNI ALBERTINI E LA POLITICA IN TICINO : papaveri & papere

1
120
giovanni albertini TicinoResidenTI
giovanni albertini e la fuga in italiaTicinoResidenTI

Vado ad abitare in Italia

Davvero molto interessante leggere su un quotidiano d’oltre confine come fare politica in Ticino significhi risolvere le cose in questo Cantone #tuttoscassato.

Va bene il periodo di campagna elettorale ma il primo di aprile ci pare ormai passato da tempo.

Cari TicinoResidenTI la politica con l’eccelsa boutade del Consigliere Comunale PPD Giovanni Albertini ha trovato la soluzione a tutti i nostri problemi; facciamo le valigie e andiamo ad abitare in Italia.

Scherzare su una piaga dei ticinesi

Peccato che, caro il nostro dipendente Giovanni Albertini, diversi TicinoResidenTI, alias il tuo datore di lavoro, stanno emigrando davvero a causa di tutti i problemi magicamente pervenuti dopo la libera circolazione quindi mi pare che non ci sia nulla da scherzare ma invece molto da impegnarsi per chi come lui ha assunto un incarico pubblico perchè votato e quindi ritenuto degno della nostra fiducia per risolverli i problemi e non per mettere la testa sotto la sabbia e scappare!

Fare qualcosa per i TicinoResidenTI no è? Magari evitare come partito PPD di votare contro #primainostri ? Magari evitare di votare a favore di ulteriori sgravi fiscali alle aziende senza preventivamente legarli ad un fattivo ritorno in termini di assunzioni di disoccupati e in assistenza residenti no è? Magari scusarsi per l’enorme cavolata detta al posto che insultare i cittadini no eh?

Un altro nodo la fazzoletto … per il 2019 , per non dimenticare

Stefano Introzzi – Redazione TicinoResidenTI

#giovannialbertini #TicinoResidenTI #frontalieri #primainostri #lugano#consiglierecomunale #ppd

Sei residente in Canton Ticino? Vota i nostri candidati per il Gran Consiglio, lista UDCStefano Introzzi  nr. 1 – lista 16 e Pietro Righetti nr. 51 lista 16 . Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook TicinoResidenTI e iscriviti gratuitamente nel gruppo TicinoResidenTI; siamo la tua voce, questa è casa tua.