GIARDINO D’ARBIGO : 14 licenziamenti e pienone in sala fino a sera

0
290
GIARDINO D'ARBIGO : 14 licenziamenti e pienone in sala fino a sera
GIARDINO D'ARBIGO : 14 licenziamenti e pienone in sala fino a sera
- Pubblicità -

Stupore e malcontento

Pienone in sala fino a sera, grande lavoro quotidiano fin dall’apertura avvenuta 5 anni fa a Losone. La notizia arriva come un fulmine a ciel sereno domenica dopo pranzo: “Oggi è l’ultimo giorno, domani chiudiamo” direttamente dal gerente del locale. Quattordici licenziamenti direttamente in sala con i clienti ancora seduti ai tavolini.

Ocst, che si sta occupando del caso in quanto già allertata dai dipendenti del Giardino D’Arbigo che nel mese di settembre avevano ricevuto solo la metà degli stipendi, spiega: “Ci stiamo muovendo con la proprietà per chiarire la situazione; tra i lavoratori c’è tensione e amarezza ma in questa fase ci vuole pazienza. Il fallimento è una possibilità, non l’unica“.

- Candidati Federali 2019 -

Strana situazione

Quello che davvero lascia perplessi i dipendenti è che la situazione riguardo la clientela era del tutto rosea e nulla poteva far presagire ad un provvedimento del genere. “Eravamo sempre pieni di lavoro“, sostengono alcuni dipendenti, così come la sera stessa del licenziamento collettivo dove spiegano “C’era il pienone, abbiamo lavorato come matti fino a sera inoltrata. E’ stato stranissimo

Ma, come spiega bene Massimo Suter, Direttore di Gastroticino, associazione di categoria che comprende più di 1600 esercenti su 2200 presenti in Ticino, “il locale pieno non è sinonimo di successo“. Strano, aggiungiamo noi, che nessuno si chieda quanto sia difficile per un esercente confrontarsi con il cambio euro/chf attuale o, ancora di più, con la cultura del cliente in alcuni casi determinante e fondamentalmente del tutto mancante.

Cristina Novello – Redazione TicinoResidenTI

Fonte foto : google

#cristinanovello #ticinoresidenti #giardinodarbigo #sindacati  #dipendenti  #losone  #ristorante  #gastroticino

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagin a Facebook  TicinoResidenTI e iscriviti gratuitamente nel gruppo TicinoResidenTI; siamo la tua voce, questa è casa tua.

- Pubblicità -