FRONTALIERI: una risorsa, non è vero che rubano il lavoro agli Svizzeri

3
485
FRONTALIERI: una risorsa, non è vero che rubano il lavoro agli Svizzeri
FRONTALIERI: una risorsa, non è vero che rubano il lavoro agli Svizzeri
- Pubblicità -

Una risorsa?

E’ quanto indicato da un articolo su La Provincia di Como che fa inorridire in quanto a falsità e illazioni la prima delle quali quando vien indicato come “naufragio“, in termini elettorali, lo slogan “Ci rubano il futuro“; come se non si sapesse che l’UDC ha accresciuto i propri consensi elettorali di quasi il 50% aggiungendo in Gran Consiglio ben 2 Deputati ai 5 della scorsa legislatura.

Interessante notare come il redattore imposti l’articolo evidenziando come “slogan e consultazioni popolari volute dai partiti che puntano ad alimentare le tensioni lungo la linea di confine, alla fine, hanno sì parlato alla “pancia” degli elettori, peraltro in parte inascoltati, ma non hanno tenuto conto delle reali fluttuazioni del mercato del lavoro ticinese e svizzero“.

- Candidati Federali 2019 -

Il riferimento è ad uno studio firmato da tre economisti della Confederazione che evidenzierebbe come “ad un aumento del flusso dei lavoratori frontalieri non è seguito da un aumento del tasso della disoccupazione interna“.

Ragionamento assurdo e preconcetto

Lo studio si basa su un semplice ma disarmante ragionamento : “un’azienda cerca di assumere il personale nella regione in cui si è stabilita. Se non lo trova, potrebbe trasferire parte delle sue attività. Grazie ai frontalieri può mantenere tali attività sul posto

Una vera presa in giro se pensiamo a quanto appena successo ad esempio con il gruppo Kering che ha trasferito 400 dipendenti a Novara (Italia). Se poi aggiungiamo l’aumento dei frontalieri negli ultimi mesi al di sopra delle 63000 unità e la vicenda dell’accordo fiscale congelata fin dal lontano 2015 allora rasentiamo la follia pura.

Uno studio che sa di beffa per le migliaia di disoccupati e lavoratori in assistenza residenti. Speriamo, confidiamo, che questo nuovo Consiglio di Stato sia capace finalmente di imporsi obbligando il vicino di casa ad introdurre quanto già ratificato da anni magari attraverso il blocco dei ristorni.

Stefano Introzzi – Redazione TicinoResidenTI

Fonte foto : Google

#TicinoResidenTI #stefanointrozzi  #frontalieri #accordofiscale #curro #invidia

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook TicinoResidenTI e iscriviti gratuitamente nel gruppo TicinoResidenTI; siamo la tua voce, questa è casa tua.

- Pubblicità -