FRONTALIERI – La Lega contro la SECO e il suo studio “farlocco”

0
64
FRONTALIERI - La difesa del quotidiano ai frontalieri
FRONTALIERI - La difesa del quotidiano ai frontalier

Cosa dice lo studio SECO?

Gli stranieri che lavorano in Svizzera aumentano. Ma i frontalieri in Ticino, in continua crescita, secondo la SECO non fanno sì che i salari dei residenti si abbassino. Anzi, il nostro è il Cantone in cui si registra il maggior divario fra quanto guadagnano i residenti e chi viene da fuori, quasi l’8%.

La Lega: “Il loro scopo è elettorale e politico”

Ma la Lega non ci sta e taccia lo studio SECO di essere “farlocco“. “Perseguono unicamente scopi di propaganda elettorale, in vista dell’appuntamento di ottobre, e politica: a sostegno dell’accordo quadro istituzionale (che trasformerebbe la Svizzera in una colonia dell’UE) da un lato, e contro l’iniziativa per la disdetta della libera circolazione delle persone dall’altro”, si legge.

Il Movimento di via Monte Boglia ritiene che si debba smettere con quelle che a suo avviso sono mistificazioni del mercato del lavoro ticinese. “La SECO si ostina a raccontare che l’invasione di frontalieri non provocherebbe né soppiantamento dei residenti, né dumping salariale. Le cifre della disoccupazione (quelle vere) ed i numeri dell’assistenza dicono invece esattamente il contrario. A smentire le storielle della SECO anche la forchetta dei salari tra il nord ed il sud delle Alpi, che si allarga sempre più”.

“Dobbiamo diminuire i frontalieri soprattutto nel terziario”

La richiesta è quindi di chiudere la SECO. E di muoversi per aggiustare il mercato del lavoro nel nostro Cantone: “disdire quanto prima la libera circolazione delle persone e diminuire in modo importante il numero dei frontalieri, specialmente nel settore terziario”, è la ricetta.

Seguiteci, siamo la vostra voce e questa è casa vostra!

Laura Valdene – Redazione TicinoResidenTI

Fonte foto : Google

#TicinoResidenTI #lauravaldene #Lega dei Ticinesi

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook TicinoResidenTI e iscriviti gratuitamente nel gruppo TicinoResidenTI; siamo la tua voce, questa è casa tua.