FRONTALIERI & FIGLIOL PRODIGO: Varese, Como & Sondrio li rivogliono subito a casa!

1
912
Confartigianato: rivogliamo i nostri frontalieri a casa!
Confartigianato: rivogliamo i nostri frontalieri a casa!

Proposta creazione di un “Area di Confine”

Fa davvero strano prendere atto di come Confartigianato (organizzazione italiana dell’artigianato e della micro e piccola impresa) abbia pensato di risolvere la fuga dei lavoratori italiani dalle provincie di Varese, Sondrio e Como alla volta del Canton Canton Ticino; abbassando le tasse ai dipendenti di imprese italiane entro 20 Km dal confine.

Il pensiero del presidente di Confartigianato imprese Sondrio, Gionni Gritti, è molto chiaro: “Il costo dei dipendenti è identico, ma cambia il sistema di tassazione. Nella parte italiana nell’edilizia si va dai 23 ai 28 euro l’ora, in Svizzera dai 26 ai 34 franchi. Ma a fine mese si passa dai 1400-1800 euro ai 3500-4000 franchi“.

Ma firmare l’accordo fiscale no?

La proposta è stata già depositata alla Camera dei Deputati a Roma e, come dicevamo all’inizio, fa davvero strano e fa anche un po sorridere: non sarebbe stato meglio, cari signori, accettare l’accordo fiscale che si discute tra le parti da più di tre anni?

Lo chiediamo perchè il risultato sarebbe il medesimo, i vostri lavoratori frontalieri sarebbero disincentivati a fare i frontalieri con vostro sommo gaudio e soprattutto al posto che perdere soldi in tasse ne guadagnereste molti di piu’ rispetto ad oggi?

Siete stolti? Non crediamo.. quindi, cara Confartigianato di di Varese, Sondrio e Como, mettetevi d’accordo tra Istituzioni italiane e… una telefonatina ai vostri Onorevoli pentastellati Niccolò Invidia e Giovanni Currò io la farei caro Sig. Gritti.

Una mano sul cuore, aiutiamoli

Intanto una mano, (anzi una firma), possiamo darla anche noi cari TicinoResidenTI, quindi, fate un fioretto per Natale e facciamo contenti i nostri confinanti e il Sig. Gritti con Confartigianato tutta che rivogliono a tutti costi i loro frontalieri (addirittura abbassando le tasse!) correndo a sottoscrivere la petizione per incentivare la firma dell’accordo fiscale.

Stefano Introzzi – Redazione TicinoResidenTI

#TicinoResidenTI #ticinesi  #giannigritti #confartigianato #frontalieri #accordofiscale #nicoloinvidia #nicoloinvidia #5stelle

Foto: fonte Google

Sottoscrivete la Petizione

Grazie TicinoResidenTI per le centinaia di firme già pervenute in questi giorni a supporto della nostra petizione al Parlamento Ticinese per richiedere una gestione più trasparente delle commesse dirette in tema di appalti pubblici. Per chi ancora non l’avesse fatto puo’ firmare qui:

 

E’ ora davvero di far sentire la nostra voce e mi raccomando, informatevi bene per un voto consapevole nel 2019.

Pubblicità

1 commento