DISOCCUPAZIONE AI FRONTALIERI : proposta respinta dal Consiglio Federale

0
1051
Disoccupazione ai frontalieri no dal Consiglio Federale
Disoccupazione ai frontalieri no dal Consiglio Federale

Una risposta secca e senza tanti giri di parole quella del Consiglio Federale ai ministri europei degli affari sociali.

Rispondendo infatti ad un interpellanza avanzata dal deputato sangallese Nicolò Paganini (PPD/SG), il Consiglio Federale boccia in modo duro la proposta avanzata dai ministri di Bruxelles di versare direttamente l’indennità di disoccupazione ai lavoratori frontalieri.

Il Governo di Berna sottolinea infatti che, qualora dovesse versare direttamente le indennità ai frontalieri disoccupati provenienti da Francia, Italia, Germania e Austria, le spese della Confederazione aumenterebbero in modo estremamente elevato arrivando a toccare cifre di centinaia di milioni di franchi svizzeri.

Il Consiglio Federale aggiunge che “qualora i parametri dovessero cambiare, la Svizzera si troverebbe nella condizione, per non dire costretta, a modificare l’allegato II sull’accordo per la libera circolazione delle persone, indipendentemente dal fatto che verrà concluso un accordo istituzionale”.

Parole molto decise in risposta al cambio di gestione sulle indennità di disoccupazione voluto dall’Europa da quello precedente dove si prevedeva l’assoggettamento al Paese di residenza all’ultimo Stato in cui il lavoratore ha versato i contributi sociali.

Il Governo sembra questa volta fermo sulle sue posizione tanto che ha dichiarato che “una disposizione che prevede il versamento dell’indennità di disoccupazione ai frontalieri da parte dello Stato di occupazione non sarebbe applicabile in Svizzera”.

Voi cosa ne pensate ?

Stefano Introzzi – Redazione TicinoResidenTI

#TicinoResidenTI #ticinesi  #residentiticino #disoccupazione #frontalieri 

Foto: fonte google

p.s. venite a trovarci anche sul sito principale www.ticinoresidenti.ch e seguiteci anche sul profilo instagram https://www.instagram.com/ticinoresidenti/, siete i benvenuti

P.S. Leggi i nuovi articoli anche sulla nostra pagina Facebook , partecipa alle discussioni e vota i nuovi sondaggi nel nostro gruppo Facebook ,  questa è casa tua.

Pubblicità