FRONTALIERI – “SUPSI, una fabbrica di frontalieri formati?”

0
361
FRONTALIERI -
FRONTALIERI - "SUPSI, una fabbrica di frontalieri formati?"

Più studenti d’oltre confine, più lavoratori?

Alla SUPSI aumenta sempre più il numero di studenti, ma molti di essi sono italiani. E dato che parecchi collaboratori sono frontalieri, o comunque hanno il passaporto della vicina Penisola, Massimiliano Robbiani teme che, in una sorta di riciclo, trovino a loro volta posto alla stessa SUPSI. Sul tema, ha inviato un’interrogazione parlamentare.

Assunti anche dove ci sarebbero ticinesi disponibili

“Nel caso specifico a preoccuparci è il numero degli studenti stranieri, in particolare di quelli in provenienza dalla vicina Italia. Più volte si è infatti parlato dell’ampio ricorso a professori, ricercatori e collaboratori d’oltre confine, assunti in massa dall’istituto nel corso degli anni, scrive.

“Ora, con l’aumento degli studenti, non vorremmo che questo problema si perpetrasse all’infinito, nel senso che prima le persone vengono formate e successivamente assunte alla SUPSI o nelle aziende presenti sul nostro territorio, sovente a scapito dei lavoratori locali con un chiaro effetto di sostituzione“, non solo per i ruoli più specializzati bensì pure per ruoli e professioni decisamente più accessibili ad un’ampia fascia di popolazione“.

Quanti italiani vi lavorano?

“Non vorremmo infatti che la SUPSI si trasformasse in formatrice di nuovi frontalieri debitamente formati” è l’amara conclusione del leghista, che per questo chiede al Governo numeri: quanti italiani vi sono, e in che ruoli? Come mai ne sono stati assunti molti, in ruoli in cui sarebbero molti ticinesi disponibili? Non certo una bella fotografia dell’università ticinese!

Seguiteci, siamo la vostra voce e questa è casa vostra!

Laura Valdene – Redazione TicinoResidenTI

Fonte foto : Google

#TicinoResidenTI #lauravaldene #MassimilianoRobbiani

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook TicinoResidenTI e iscriviti gratuitamente nel gruppo TicinoResidenTI; siamo la tua voce, questa è casa tua.