ANNUNCI PER FRONTALIERI : PRATICA DISCRIMINATORIA

0
550
annunci per frontalieri Marco Chiesa
annunci per frontalieri Marco Chiesa TicinoResidenTI

Con un’interrogazione al Consiglio Federale Marco Chiesa (UDC) prende posizione fermamente su un problema di attualità in Ticino e cioè il fenomeno crescente degli annunci di lavoro rivolti ai soli frontalieri, fortemente discriminatori verso i lavoratori indigeni che, come sottolineato da Chiesa, vengono “esclusi senza remore ed etica”.

Come riportato dal Consigliere Nazionale, questa pratica, attuata da alcune “ditte, insediate nel nostro Cantone” che “non dimostrano alcuna sensibilità e rispetto” costituiscono “l’esatto contrario rispetto a quanto voluto dal Popolo ticinese” con l’approvazione della modifica costituzionale “Prima i nostri”.

Si chiede inoltre Chiesa se “Il Consiglio federale può e vuole intervenire per combattere queste discriminazioni?” anche alla luce della crescente convinzione nella popolazione, pur se talvolta provocazione,  che “sia meglio trasferirsi in Italia per poter migliorare la propria condizione economica ed essere facilitati nell’assunzione”.

Si chiede inoltre Chiesa, e lo chiede anche al Governo, se si possano “concepire sanzioni di tipo pecuniario o amministrativo nei confronti delle ditte autrici di queste discriminazioni” considerata anche la situazione in Ticino dove “i sottoccupati hanno superato quota 18’000, e l’aumento dei contratti normali emanati dal Consiglio di Stato per lottare contro la pressione al ribasso sui salari dovuta all’eccessivo afflusso di frontalieri, testimoniano il diffuso dumping e la sensibile crescita del rischio di povertà in Ticino”.

Di seguito le domande contenute nell’Interrogazione al Consiglio federale:

– è a conoscenza il Consiglio federale di questa pratica discriminatoria?
– Cosa ne pensa il Consiglio federale di quanto descritto?
– Il CF può e vuole intervenire per combattere queste discriminazioni?
– È possibile concepire sanzioni di tipo pecuniario o amministrativo nei confronti delle ditte autrici di queste discriminazioni?
– In Ticino si fa strada la provocazione che sia meglio trasferirsi in Italia per poter migliorare la propria condizione economica e essere facilitati nell’assunzione, cosa ne pensa il Consiglio federale di queste riflessioni?

Un grazie particolare a Marco Chiesa per la posizione in difesa dei nostri diritti.

Noi come TicinoResidenTI siamo indignati ogni giorno di più per questa situazione di degrado continuo del nostro potere economico e contrattuale in casa nostra e non possiamo fare altro che chiederci come la politica possa rimanere assente davanti al perdurare e al moltiplicarsi di questi casi sfacciatamente lesivi dei diritti dei residenti in Canton Ticino.

Noi siamo i loro datori di lavoro, vediamo di ricordarcelo per il 2019 quando con il voto avremo la possibilità di premiare chi sta dalla nostra parte, a prescindere dallo schieramento politico a cui appartiene.

Stefano Introzzi – Redazione TicinoResidenTI

#TicinoResidenTI #annuncifrontalieri  #marcochiesa #consigliofederale #interrogazione #udc

p.s. venite a trovarci anche sul sito principale www.ticinoresidenti.ch e seguiteci anche sul profilo instagram https://www.instagram.com/ticinoresidenti/, siete i benvenuti

P.S. Leggi i nuovi articoli anche sulla nostra pagina Facebook , partecipa alle discussioni e vota i nuovi sondaggi nel nostro gruppo Facebook ,  questa è casa tua.

Pubblicità