ACCORDO QUADRO: Svizzera sempre con le spalle al muro?

0
292
Pierre Moscovici: Accordo Quadro chiuso e non più negoziabile
Pierre Moscovici: Accordo Quadro chiuso e non più negoziabile

Unione Europea perentoria

Nell’ambito delle trattative per l’accordo quadro con l’Unione Europea, dal Forum economico di Davos, il commissario europeo per gli affari economici e monetari Pierre Moscovici è categorico: “La Svizzera non ha più margini di negoziazione in materia di accordo quadro, per noi la negoziazione è definitivamente terminata.

Peccato che il 7 dicembre 2018 il Consiglio Federale abbia invece avviato un ampia consultazione non ritenendo soddisfacente il testo concordato e lasciando quindi di fatto la partita ancora aperta.

Ed è cronaca di qualche giorno fa l’analisi del nuovo Presidente della confederazione, Ueli Maurer che evidenziava come, dal punto di vista della politica interna, oggi l’accordo quadro non sarebbe approvabile e sarebbero quindi necessarie importanti trattative supplementari.

Inaspettate affermazioni

A detta sempre del Commissario europeo l’accordo quadro porterà benefici a entrambe le parti; ritiene poi che l’UE abbia già concesso molto e che l’equivalenza borsistica per sei mesi non sia un mezzo di pressione ma piuttosto una scadenza naturale.

Ci piacerebbe chiedere al Commissario europeo se ritiene il blocco dei ristorni un mezzo di pressione oppure una scadenza naturale dell’accordo fiscale datato 1974; abbiamo come l’impressione che si usino sempre due mezzi e due misure in questo gioco all’interpretazione ma di fatto la Svizzera soccombe sempre; svegliarsi no?

Stefano Introzzi – Redazione TicinoResidenTI

#TicinoResidenTI #ticinesi  #gruppoticinoresidenti #accordifiscali #bloccoristorni #UDC #accordoquadro  

Foto: fonte Google

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook TicinoResidenTI e iscriviti gratuitamente nel gruppo TicinoResidenTI ; siamo la tua voce, questa è casa tua.