ACCORDO QUADRO CON L’UE: passi avanti o è fermo?

0
214
Accordo quadro con l'UE
Accordo quadro con l'UE: vicini o lontani?

POCHISSIMA CHIAREZZA PER L’ACCORDO QUADRO CON L’UE… La quale minaccia e ricatta…

Accordo quadro con l’UE ad un punto morto, oppure sta procedendo spedito? É contradditorio quanto pubblicato sui giornali cartacei ed online ed altrettanto contraddittorie sono le dichiarazioni dei politici coinvolti.

Accordo quadro con l’UE che fa dire di se tutto ed il contrario di tutto!

Circa 3 settimane fa Johannes Hahn, austriaco responsabile «per la politica di vicinato e i negoziati per l’allargamento» nella Commissione europea presieduta da Jean-Claude Juncker, ha messo carboni ardenti sotto i piedi della rappresentanza svizzera asserendo che “equivalenza della piazza borsistica Svizzera” ed ulteriori accordi settoriali sono esclusi se prima non si conclude il famigerato “accordo quadro”.

Due giorni fa, viene rincarata la dose…

Poiché una portavoce della Commissione Europea, dopo i colloqui con il Segretario di Stato Balzaretti, ha dichiarato che le trattative sull’Accordo Quadro Istituzionale Svizzera-UE sono si progredite, ma che non si sono raggiunti successi significativi.

Pomo della discordia, anzi, pomi della discordia? I supposti “aiuti statali” e “le misure d’accompagnamento alla Libera Circolazione”… Sempre, solo e comunque i soliti punti…

Oggi, Alin Berset – Presidente della Confederazione – afferma che «Abbiamo fatto grandi passi avanti»

«Ma non abbiamo ancora raggiunto l’obiettivo»…

Che progressione. Che cambio di prospettiva. Che velocità!

Solo fino a 2 giorni fa era un disastro annunciato e sembrava che l’Europa stesse perdendo la pazienza…

Ma tutto è cambiato! Nel giro di un paio di giorni, la Svizzera ha dato una svolta al proprio immobilismo ed ha maturato significativi progressi…

Bravissimi Balzaretti e Berset! O non è così???

Progressione alquanto “peculiare” per la trattativa!

Accordo quadro con l’UE: prima bastonati e minacciati dai Commissari europei, poi quasi snobbati da una qualunque portavoce…

Accordo quadro con l’UE: ma per Berset tutto va a meraviglia e si fanno «grandi passi avanti”…

Contraddizioni politiche o tentativo di tranquillizzare?

Le dichiarazioni di Berset riguardo l’Accordo quadro con l’UE sono, forse, un tentativo di abbassare i toni della polemica in Svizzera?

I nostri connazionali d’oltrape, sia Germanofoni che Romandi, forse leggono altre notizie o vengono loro nascoste le continue pressioni dell’UE?

Molte volte sembra che i nostri politici non facciano caso a quanto viene pubblicato dalla “carta stampata”…

Purtroppo, e ci dispiace dirlo, sembra che gli esponenti del PSS siano alquanto “allegri” nelle loro dichiarazioni.

Gli inglesi dicono «least but not last» quali sono i punti – tutti i punti – di questo benedetto “Accordo quadro con l’UE” di cui tanto si parla, ma del quale solo di pochissimi dettagli si è a conoscenza?

E, soprattutto, che l’UE non creda che la Popolazione svizzera smetta di battersi per mantenere le misure d’accompagnamento. Quantomeno noi TicinoResidenTI…

Francesco Crescimanno – Redazione TicinoResidenTI

Fonte fotografica: Google Images

#accordoquadro #passiavanti #ueminaccia  #menatiperilnaso #TicinoResidenTI

p.s. venite a trovarci anche sul sito principale www.ticinoresidenti.ch e seguiteci anche sul profilo instagram https://www.instagram.com/ticinoresidenti/, siete i benvenuti

P.S. Leggi i nuovi articoli anche sulla nostra pagina Facebook , partecipa alle discussioni e vota i nuovi sondaggi nel nostro gruppo Facebook ,  questa è casa tua.

Pubblicità